Home page Aci PaviaAutomobile Club PaviaHome page Aci Pavia
Disabili

 

Home page
Ricerca
Mappa del sito


Novità
Tessere soci
Bollo auto
Mobilità in Provincia
I nostri servizi
Sede provinciale
Delegazioni
Sara assicurazioni
Links utili
Sport - Csai
Revisioni 2014
Amm. trasparente

 

 

 

 

 

Bollo auto Importi Disabili Rimborsi Classi Euro

Esenzione bollo auto per disabili


 

 Accedi al portale di tributi di Regione Lombardia

E' possibile scaricare la modulistica per:

- Richiesta esenzione

- Richiesta cessazione esenzione

- Richiesta rimborso

- Richiesta variazione versamento

   L'art. 50 del collegato fiscale ha ampliato l'ambito di applicazione delle agevolazioni già previste per i veicoli destinati ai disabili, tra le quali rientra anche l'esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche, includendo tra i soggetti beneficiari anche le persone non vedenti e sordomute.
   Limitatamente a tali categorie di portatori di handicap non è richiesto che i veicoli siano dotati di specifici adattamenti; ai fini della fruizione dei benefici di legge i veicoli devono essere acquistati direttamente dai portatori di handicap o da persone di cui i disabili in questione siano fiscalmente a carico.
   Tale esenzione spetta limitatamente ad un veicolo per persona disabile e soltanto per gli autoveicoli non superiori a 2.000 cc se alimentati a benzina, o a 2.800 cc se alimentati a gasolio.
   Dal 1 Gennaio 2002 la competenza a rilasciare le esenzioni delle tasse automobilistiche dovute alla Regione Lombardia è diventata della Regione medesima, mentre l'agenzia delle Entrate risponderà alle richieste ad essa pervenute prima del 31/12/2001 ed eventualmente non ancora trattate.
   In tema di agevolazioni ai disabili si ritiene opportuno evidenziare che nulla è cambiato rispetto ai requisiti, oggettivi e soggettivi, previsti dalla previgente normativa. La modifica sostanziale consiste nella variazione dell’interlocutore cui i soggetti interessati dovranno rivolgersi.
   Dal 1° gennaio 2002 tale interlocutore è costituito dalla Regione Lombardia nelle sue articolazioni centrali e periferiche, nonché con gli Enti affidatari in materia di tassa automobilistica. Restano validi gli atti di esenzione in materia già rilasciati dall’Agenzia delle Entrate e per i quali la Regione Lombardia potrà esperire le attività di controllo sulla sussistenza dei requisiti e di irrogazione delle eventuali sanzioni tributarie corrispondenti.
  Per ottenere l'esenzione, la domanda può essere presentata in carta semplice o con la modulistica predisposta, fermi restando i seguenti requisiti:

- Se il proprietario (inteso come intestatario al Pra) del veicolo è la persona disabile, per l'esenzione del bollo auto deve appartenere ad una delle seguenti categorie:
avere l'adattamento del veicolo (anche il cambio automatico rientra in tale fattispecie) conforme alle prescrizioni presenti sulla patente ed essere in possesso del certificato di invalidità;
sussistono le condizioni di handicap grave, certificate dall'Asl ai sensi della L. 104 del 1992, art. 3 comma 3;
è stata assegnata  l'indennità di accompagnamento (l'esenzione non può essere chiesta per coloro che hanno l'indennità di frequenza);
essere non vedente o sordomuto oppure avere un residuo di vista inferiore ad un ventesimo in entrambi gli occhi anche con correzione risultante dal verbale di invalidità;
avere subito delle pluriamputazioni risultanti dal verbale di invalidità.

- Se il proprietario del veicolo è un familiare del disabile:
il disabile deve appartenere ad una delle categorie sopra citate e far parte dello stato di famiglia;
il disabile deve essere a carico fiscale del famigliare a cui è intestata l'auto; ciò significa che il disabile deve avere un reddito proprio non superiore a 2.840 Euro (non rientrano nel calcolo le pensioni di invalidità e di accompagnamento) e, contemporaneamente egli deve essere stato indicato dal proprietario del veicolo (intestatario al Pra) nella dichiarazione dei redditi come fiscalmente a carico.

Per comodità, riportiamo la tabella esplicativa:
 
Tipo di disabilità Diagnosi della commissione medica Tipologia veicolo Proprietà del veicolo Documentazione aggiuntiva obbligatoria
Cieco assoluto o Sordomuto assoluto Verbale commissione medica pubblica riconoscimento ex legge n. 381/70 e n. 382/70 No adattamento veicolo Auto di proprietà del disabile o di soggetto cui il disabile sia fiscalmente a carico Nessuna
Disabili con indennità di accompagnamento Verbale commissione medica pubblica con riconoscimento indennità di accompagnamento ex legge n. 18/80 e n. 508/88 No adattamento veicolo Auto di proprietà del disabile o di soggetto cui il disabile sia fiscalmente a carico Nessuna
Grave handicap, con disabilità riconosciuta ai sensi dell'art. 3, comma 3 della legge 104/92 Verbale commissione medica pubblica No adattamento veicolo Auto di proprietà del disabile o di soggetto cui il disabile sia fiscalmente a carico Certificato della stessa commissione medica attestante la gravità dell'handicap ai sensi dell'art. 3, legge 104/92
Ridotta capacità motoria Verbale commissione medica pubblica attestante la ridotta capacità motoria Adattamento veicolo conforme alla prescrizione sulla patente di guida. Auto di proprietà del disabile o di soggetto cui il disabile sia fiscalmente a carico Carta di circolazione attestante l'avvenuta modifica del veicolo
Pluriamputati Verbale commissione medica pubblica attestante l'amputazione No adattamento veicolo Auto di proprietà del disabile o di soggetto cui il disabile sia fiscalmente a carico Nessuna
Invalidi psichici e mentali Verbale commissione medica pubblica con riconoscimento indennità di accompagnamento ex legge n. 18/80 e n. 508/88 No adattamento veicolo Auto di proprietà del disabile o di soggetto cui il disabile sia fiscalmente a carico Certificato della stessa commissione medica attestante la gravità dell'handicap ai sensi dell'art. 3, legge 104/92

Documentazione da presentare contestualmente alla richiesta di esenzione:

  1. Documento di riconoscimento del richiedente
  2. Dichiarazione del carico fiscale (se il veicolo non è di proprietà del disabile)
  3. Fotocopia del certificato di proprietà del veicolo, ovvero, autocertificazione dell'intestazione al Pra della proprietà del veicolo
  4. Fotocopia delle certificazioni sanitarie attestanti la tipologia dell'handicap nonchè la sua eventuale gravità (2' e 5' colonna della tabella soprastante)
  5. Fotocopia del libretto di accreditamento dell'indennità di accompagnamento (non obbligatoria)
  6. Fotocopia della carta di circolazione del veicolo in oggetto
  7. Dichiarazione codice fiscale intestatario e disabile
  8. Fotocopia della patente di guida speciale in caso di veicolo adattato
     

Qui potere trovare il link per scaricare i modelli per la richiesta di esenzione da presentare alle delegazioni Aci per la Regione Lombardia